Categoria: Gunma

La prefettura di Gunma vanta molti magnifici scenari naturali e un gran numero di stazioni termali ad acqua calda (onsen).

Situata a nord-ovest della pianura di Kanto, Gunma conta diversi onsen di ottimo livello, frequentati tutto l’anno da un gran numero di turisti. Kusatsu Onsen è nota per il suo yumomi, il tradizionale metodo per raffreddare l’acqua, e per la sua fonte Yubatake (“campo d’acqua calda”). Ikaho Onsen è invece famosa per la scalinata di pietra lungo la quale gli edifici destinati agli alloggi coesistono in maniera armoniosa assieme ai negozi di souvenir. Anche Shima Onsen, posta in una tranquilla zona montuosa, è molto amata dai visitatori, che nelle sue strutture termali vengono a cercare relax. Infine, la zona attorno a Minakami Onsen offre molti servizi di qualità connessi con gli onsen all’aperto.

Al confine tra le prefetture di Niigata, Fukushima e Tochigi si trova Ozegahara, zona paludosa posizionata in altura. Il lago vulcanico Yugama, sul monte Kusatsu-Shirane-san, è famoso per il caratteristico colore verde smeraldo delle sue acque, un colore unico nel suo genere. Il monte Tanigawa-dake è dotato di impianti di risalita che accompagnano i visitatori fino alla cima. Lo spettacolo che la natura offre attraversando la valle di Watarase con il treno turistico a bassa velocità è di estrema bellezza.

La prefettura di Gunma è anche importante per lo storico settore tessile della seta, che da qui si è diffusa in tutto il mondo. Grazie al setificio Tomioka, fondato nel 1872, e ad altri tre siti connessi (l’impianto per la lavorazione della seta di Tajima Yahei, la scuola di sericoltura di Takayama-sha e i magazzini a freddo di Arafune), è stato possibile avviare la produzione in massa di seta grezza e offrire a tutto il mondo la possibilità di godere di prodotti di seta di alta qualità. Il setificio Tomioka e i siti correlati sono stati designati come Patrimonio dell’Umanità nel 2014.