Akita e la Penisola di Oga

Città di Akita

Capoluogo della provincia, conta una popolazione di 331900 abitanti. Un tempo città fortificata, conobbe grande prosperità sotto il regno della famiglia Satake, durante il periodo Edo. Oggi è il centro industriale e culturale della regione settentrionale del Tohoku, e ospita musei dell’artigianato, un’importante industria del legno e giacimenti di petrolio.

Da vedere:

Parco Senshu

Il parco Senshu occupa il sito delle rovine del Castello di Kubota della famiglia Satake. Famoso per la bellezza dei suoi ciliegi e delle sue azalee in fiore durante la primavera, è il luogo del relax per eccellenza della città. Il parco ospita anche la biblioteca municipale, il Museo di Belle Arti e la Public Hall (una sala per concerti) della Provincia di Akita.

  • 5 minuti a piedi dalla stazione di Akita.

Museo di Belle Arti Masakichi Hirano

Il museo si trova all’interno del parco Senshu ed è riconoscibile per il suo originale stile architettonico, con il tetto in tegole di rame tipico dei palazzi giapponesi. Il museo ospita una ricca collezione di dipinti di Tsuguharu Fujita (1886-1968) e vari capolavori di artisti occidentali. L’edificio ospita anche il Museo di Belle Arti della provincia di Akita.

Atorion

Il luogo ideale per trovare e acquistare specialità dell’artigianato di Akita.

  • 5 minuti a piedi dalla stazione di Akita.

Kawabata-dori (viale Kawabata)

La zona più vivace e animata di Akita. Questa strada ha più di 1000 pub, bar e ristoranti dove si possono assaporare il sake della regione e le specialità locali, come lo shottsuru e il kiritampo.

  • 15 minuti a piedi dalla stazione di Akita.

Parco Regionale di Oga

La penisola di Oga si estende per 20 km, appena a ovest della laguna di Hachirogata, e ospita una lussureggiante foresta di cedri di Akita, colline verdi e un litorale dai paesaggi mutevoli. Tre piacevoli itinerari percorrono la penisola di Oga. Poiché non è previsto un servizio di autobus regolare al di fuori del periodo estivo, si consiglia di prendere un autobus turistico per visitare i diversi siti.

Monte Kampu

Il Monte Kampu, alto 355 metri, è una bellissima montagna ricoperta d’erba e priva di alberi. L’osservatorio sulla sua cima offre una vista che si estende ai quattro punti cardinali.

La costa di Nishi-kaigan (costa occidentale)

La costa di Nishi-kaigan, la parte di costa che arriva fino alla baia di Toga, è una vera e propria mecca del turismo nella penisola di Oga. Si può scoprire la bellezza di questa costa rocciosa compiendo un giro in un battello turistico da Monzen fino all’Acquario di Oga. Anche percorrere la costa in automobile può essere divertente.

Acquario di Oga Gao

Si tratta dell’acquario più grande nel nord del Giappone, e ospita oltre 400 specie di pesci e di animali acquatici.

Terme di Oga-onsen

Sito turistico per eccellenza, le Terme di Oga-onsen sono situate sulla costa settentrionale della penisola e offrono una vasta scelta di alloggi per la notte.

Capo Nyudozaki

Situato nell’estremità nord-occidentale della penisola di Oga, con il suo piano inclinato coperto di verde, precipita per 30 metri nelle acque del Mar del Giappone. Il faro bianco e nero è il simbolo del promontorio.

Hachibodai

A 15 minuti di autobus da Capo Nyudozaki, è un altopiano verdeggiante dal quale si gode una splendida vista dei laghi e della baia. In particolare, al tramonto, offre ai visitatori una vista panoramica mozzafiato.

Laguna Hachirogata

Un tempo era il secondo lago del Giappone, e ora è un vasto terreno agricolo di 172 km quadrati. Vi si pratica un’agricoltura moderna altamente meccanizzata. Il villaggio di Ogata mura, di edificazione piuttosto recente, si trova a 1 e 30 minuti dalla città di Akita e a 30 minuti di taxi dalla stazione di Hachirogata.

Eventi durante l’anno

Namahage

Il Namahage è un singolare rituale di festeggiamento dell’anno nuovo che si svolge in tutta la penisola di Oga. La notte del 31 dicembre, giovani travestiti da orco e con la maschera di un demone chiamato “Namahage” fanno visita a tutte le case del villaggio dove vivono dei bambini gridando: “Ci sono dei bambini cattivi, in questa casa?”. I genitori accolgono i Namahage e offrono loro dolci di riso e sake, prima di congedarli.

Trasporti

In aereo: Aeroporto Haneda (Tokyo) > (1 ora e 5 minuti di volo) > Aeroporto di Akita > Stazione di Akita (20 minuti di autobus); Aeroporto del Kansai (Itami, Osaka) > (1 ora e 5 minuti di volo) > Aeroporto di Akita > Stazione di Akita (20 minuti di autobus).

In treno: Stazione di Ueno (Tokyo) > (da 2 ore e 30 minuti a 3 ore e 30 minuti con la linea Hayate Yamabiko di Shinkansen) > Stazione di Akita; Stazione di Ueno (Tokyo) > (da 3 ore e 50 minuti a 4 ore e 10 minuti con la linea Akita Komachi di Shinkansen) > Stazione di Akita; Stazione di Morioka > (1 ora e 40 minuti con la linea Akita Komachi di Shinkansen) > Stazione di Akita; Stazione di Niigata > (3 ore e 40 minuti con Treno Rapido, linea Inaho) > Stazione di Akita; Stazione di Osaka > (da 11 ore e 45 minuti a 12 ore e 45 minuti, treno con cuccetta Nihonkai) > Stazione di Akita.

Potrebbero interessarti anche...